PESTO DI AGLIO ORSINO

L’aglio orsino o selvatico è una delle prime erbe selvatiche a salutare la primavera. Fiori di un bianco candido, foglie di un verde intenso e un po’ carnose, l‘aglio orsino prende il suo nome proprio dall’aroma intenso e pungente che emana e che ricorda appunto quello dell’aglio. Non solo, le sue foglie sono molto amate dagli orsi che ne assumono ingenti quantità non appena escono dal loro letargo.

Cresce spontaneamente, pur essendo coltivato come pianta ornamentale per decorare aiuole e giardini, nei boschi, vicino a fiumi e ruscelli, in generale in luoghi umidi, è commestibile e possiede numerose proprietà come ad esempio l’essere un antibatterico naturale.

E’ ricco di vitamine, è depurativo, aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo e la pressione arteriosa, stimola il sistema immunitario ma è anche un interessante ingrediente in cucina spesso usato per minestre, zuppe, pesti, decotti, tisane solo per fare qualche esempio.

L’ho utilizzato per il pesto di aglio orsino e qui vi propongo la ricetta, ma ho già in mente qualcosa di interessante da suggerirvi con questo ingrediente, non perdetevi i prossimi articoli.

pesto di aglio orsino ingrediente_1

Ingredienti:

  • 1 mazzetto di aglio orsino (circa 100 gr)
  • 30 gr di Parmigiano Reggiano stagionato almeno 30 mesi
  • 30 gr di pinoli
  • 100 ml di olio Evo
  • succo e scorza di mezzo limone
  • 1 spicchio d’aglio
  • un pizzico di sale e pepe

Come fare il pesto di aglio orsino:

  1. Eliminare la parte terminale dei gambi e lavare le foglie, solo quelle belle verdi, accuratamente sotto l’acqua corrente quindi asciugatele con carta da cucina o un canovaccio da cucina
  2. Grattugiare il Parmigiano Reggiano
  3. Inserire le foglie spezzettate nel bicchiere di un mixer, unite i pinoli, l’aglio, sale e pepe e iniziare a frullare
  4. Versare ora l’olio a filo continuando a frullare; aggiungere il succo di limone e infine il Parmigiano e frullare nuovamente, aggiustare di sale e pepe
  5. Il pesto di aglio orsino deve avere una consistenza cremosa, è possibile conservarlo in frigorifero per qualche giorno, metterlo in vasetti sanificati e anche congelato per averlo sempre a portata di mano.
pesto di aglio orsino

Seguimi su Instagram @gourmama e condividi la tua creazione con l’hashtag #gourmama

Visita la mia pagina Facebook e seguimi, sarai aggiornato su tutte le novità pubblicate

Print Friendly, PDF & Email
Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.