GNOCCHI ALLO STRACCHINO CON VERZA, PORRO E SPECK

L’avanzo di una verza usata per la minestra d’orzo con patate e verza è stata la scusa per fare gli gnocchi allo stracchino con verza, porro e speck.

Lo stracchino è stato usato nell’impasto degli gnocchi e ha dato, oltre ad un ottimo sapore, anche molta morbidezza. Una ricetta per celebrare la fine della stagione fredda anche se, negli ultimi giorni, sembrava essere tornata. Attenzione alle patate che scegliete, devono essere farinose, non le novelle che iniziamo a trovare nei mercati, troppo acquose per gli gnocchi.

gnocchi allo stracchino con verza porro e speck presentazione_2

Ingredienti: per 4/6 persone

per gli gnocchi:

  • 800 gr di patate bianche (se non le trovate usate patate gialle farinose, non patate novelle)
  • 120 gr di farina + q.b. per lavorare
  • 180 gr di stracchino
  • 1 uovo
  • 30 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • pepe q.b.

per condire:

  • 200 gr di verza (usate le foglie interne più tenere)
  • 1 porro grosso o 2 piccoli
  • 130 gr di speck
  • 1 noce di burro
  • 30/40 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • vino bianco secco q.b.
  • sale, pepe olio Evo q.b.
gnocchi allo stracchino con verza porro e speck ingredienti

Come preparare gli gnocchi allo stracchino con verza, porro e speck:

Preparare gli gnocchi:

  1. Lavare le patate sotto l’acqua corrente, sbucciarle e, dopo averle risciacquate, farle cuocere a vapore per circa 40 minuti dal bollore o finché la polpa risulterà tenera
  2. Scolare le patate e passarle subito allo schiacciapatate riunendole in una ciotola capiente (non eliminate l’acqua di cottura delle patate, vi servirà per cuocere gli gnocchi)
  3. Unire la farina, lo stracchino, il Parmigiano grattugiato e l’uovo; amalgamare accuratamente il composto fino a renderlo liscio, aggiungere una macinata di pepe, lavorare ancora il composto quindi rovesciarlo sul piano di lavoro infarinato
  4. Iniziare a formare gli gnocchi prendendo un po’ di composto per volta: formare dei rotolini da circa 1,5 cm di diametro, quindi tagliarli a pezzetti lunghi circa 2 cm
  5. Una volta terminato tutto il composto, lasciare riposare gli gnocchi su carta forno

Preparare il condimento:

  1. Mondare la verza eliminando le coste dure centrali e tagliare le foglie a pezzetti
  2. Mondare il porro eliminando la prima guaina e la parte verde più dura e tagliare il porro a rondelle
  3. Lavare le verdure accuratamente e scolarle
  4. Sciogliere una noce di burro in una padella, versare verza e porro e cuocere a fuoco basso per almeno 20 minuti, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua se necessario; a cottura quasi ultimata, spruzzare con poco vino bianco secco, farlo evaporare, salare e pepare
  5. In una padella capiente soffriggere lo speck a dadini con un filo d’olio Evo per qualche minuto, unire ora verza e porro ed amalgamare il condimento

Per servire:

  1. Salare l’acqua di cottura delle patate (se necessario aggiungere altra acqua) e lessare gli gnocchi: sono pronti non appena salgono in superficie
  2. Con una schiumarola, scolare gli gnocchi a mano a mano che vengono a galla e unirli al condimento di speck e verdure
  3. Quando tutti gli gnocchi sono cotti, amalgamarli bene al condimento, versargli gnocchi allo stracchino con verza, porro e speck in una pirofila, cospargere la pietanza di abbondante Parmigiano grattugiato e servire subito.
gnocchi allo stracchino con verza porro e speck presentazione dettaglio
gnocchi allo stracchino con verza porro e speck presentazione_1

Seguimi su Instagram @gourmama e condividi la tua creazione con l’hashtag #gourmama

Visita la mia pagina Facebook e seguimi, sarai aggiornato su tutte le novità pubblicate

Print Friendly, PDF & Email
Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.