IDENTITA’ MILANO 2022

Appuntamento al MiCo, il centro congressi di via Gattamelata a Milano, da giovedì 21 a sabato 23 aprile 2022

Il Congresso Identità Milano a Milano, padre di ogni avvenimento successivo a Londra, New York, Chicago, Los Angeles e Shanghai, celebra la prima edizione a Palazzo Mezzanotte nel gennaio del 2005. È stato il primo congresso italiano di cucina d’autore, nato dall’idea del suo ideatore e curatore Paolo Marchi e giunto ormai alla 17esima edizione.

Identità Milano, organizzata come le successive edizioni da MAGENTAbureau, accoglie sul palco i più grandi professionisti della cucina e della pasticceria, tra i quali molti sono gli italiani: da Carlo Cracco a Massimo Bottura, da Massimiliano Alajmo a Davide Scabin, Nadia Santini e Heinz Beck. Cuochi che sanno dare un’impronta originale al proprio lavoro, nel campo della tradizione e lungo i sentieri della creatività.

Dal 2005, il congresso milanese cresce ogni anno in importanza e dimensioni: si moltiplicano i produttori di ghiottonerie che espongono, il numero di lezioni e le giornate, cambia la sede – da Palazzo Mezzanotte al più spazioso Mi.Co Milano Congressi di via Gattamelata.

Dal 21 al 23 aprile 2022 il MiCo ospiterà l’edizione numero 17 di Identità Milano con il tema “Il futuro è oggi. “Oggi e solamente oggi perché il Covid19 è sfuggito al nostro controllo, ha sconvolto le nostre esistenze e ci ha costretti a inseguirlo per combatterlo e debellarlo.” (cit.)

Il programma:

Il programma di giovedì 21 aprile vedrà il tema portante del congresso – Il futuro è oggi – al centro delle lezioni della mattinata in Sala Auditorium. Si susseguiranno interventi di prestigiosi relatori che condivideranno esperienze e idee su come costruire nuove prospettive, anche della ristorazione: già confermati, tra gli altri, Davide RampelloEneko Atxa, Federico Quaranta, Leopoldo Gasbarro (direttore di Wall Street Italia) e Marco Bizzarri, Presidente e CEO di Gucci. Nel pomeriggio, sempre in Auditorium, protagonista Dossier Dessert, in collaborazione con Valrhona: microfono a sei super-professionisti. Torneranno inoltre due sezioni di Identità da sempre sono molto attese e seguite: Identità di Gelato (in collaborazione con Motor Power) e Identità di Champagne (in collaborazione con Veuve Clicquot), che proseguirà anche nei giorni successivi, come Identità Cocktail, in collaborazione con Bibite SanpellegrinoPerrier. Invece esordio assoluto per un nuovo spazio dedicato alle scommesse di Identità per il futuro, infatti si chiamerà Il futuro è loro: palcoscenico a una dozzina di giovani toque, italiane e internazionali, con lezioni divise su due giorni, metà giovedì 21 e metà venerdì 22 aprile.

Venerdì 22 aprile in Sala Auditorium di nuovo protagonista il tema Il futuro è oggi, con molti dei nostri maggiori chef: Antonia Klugmann, Carlo Cracco, Corrado Assenza, Moreno Cedroni con Carlo Sebastiani, Domingo Schingaro con Didier Mariotti (Chef de Caves Veuve Clicquot), Matteo Metullio e Davide De Pra Migliori Chef” per la Guida Identità Golose 2022…. Assenza bisserà con una seconda lezione a tre teste e sei mani, sull’ABC del gelato, insieme a Paolo Brunelli e Matteo Casone. Ospiti dall’estero Jorge Martín e Massimiliano Delle Vedove, ci racconteranno il “fenomeno” Dani Garcia in Spagna. Nelle altre sale: sei grandi pizzaioli saranno sul palco di Identità di Pizza; proseguiranno inoltre le lezioni di Identità Cocktail e Identità di Champagne, mentre farà il proprio esordio una nuova sezione, Bollicine del mondo. Secondo e ultimo giorno, infine, per Il futuro è loro, con un ulteriore gruppo di giovani promesse della ristorazione.

Fuochi d’artificio come di consueto l’ultimo giorno, sabato 23 aprile. A intervenire sul tema del congresso, nella mattinata della Sala Auditorium, sarà Massimo Bottura e con lui altri big italiani, come Riccardo Camanini ed Enrico Bartolini, ma anche i giovani Richard Abou Zaki e Pierpaolo Ferracuti, premio “Sorpresa dell’anno” per la Guida Identità Golose 2022. Folta anche la rappresentanza di ospiti internazionali: Virgilio Martinez Pia León, Dabiz MuñozJoxe Mari Aizega (general manager del Basque Culinary Center), Søren Ledet dal Geranium di Copenhagen. Nelle altre aule, notevole la mattinata in Sala Blu 2, a parlare di verdure e vegetali saranno Niko Romito e un super-terzetto formato da Enrico e Roberto Cerea, Davide Di Fabio e Salvatore Bianco (per loro, focus sul tartufo). Nel pomeriggio, sullo stesso palco spazio invece a Identità di Formaggio, in collaborazione con il Consorzio del Parmigiano Reggiano. In Sala Blu 1 invece l’intera giornata sarà dedicata a Identità di Pasta, in collaborazione con Pastificio Felicetti: sette lezioni, apre Matias Perdomo e chiude Cristiano Tomei. Ultimo giorno, infine, per Identità Cocktail e Identità di Champagne.

Un evento da non perdere, non solo per i professionisti del settore, ma anche per chi ama la cucina e la pasticceria d’autore: credetemi, ascoltare i grandi Chef è un’esperienza entusiasmante, non solo per imparare qualcosa ma anche per capire il mondo della cucina, le sue difficoltà, lo studio che sta dietro grandi piatti e perchè no, magari carpire qualche segreto per migliorarsi.

per il programma dettagliato: identità golose programma

© Identità GoloseMagentabureau

Print Friendly, PDF & Email
Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.