SCOTTISH SHORTBREAD

Iniziamo l’anno con qualcosa di dolce, una ricetta facile, ricca di storia e di origine anglosassone.

Mentre la cucina inglese è stata influenzata dai Romani, quella scozzese si è sviluppata più lentamente subendo l’influenza francese alla corte di Mary Queen of Scots e successivamente durante il regno della regina Vittoria che, acquistando la tenuta di Balmoral, iniziò ad offrire agli ospiti più illustri, oltre alla ricca cucina di corte, anche piatti della tradizione scozzese.

Famosissima per l’haggis, un particolare insaccato che nella tradizione usa come budello lo stomaco della pecora, la cucina scozzese annovera fra i suoi piatti tipici anche un numero considerevole di zuppe, torte (famosa quella d’avena) e naturalmente gli shortbread.

Gli shortbread hanno storia antica e derivano da quello che in epoca medievale veniva chiamato “biscuit bread” e preparato utilizzando l’impasto avanzato dalla fabbricazione del pane e asciugato in forno (la parola biscuit significa cotto due volte). In seguito il lievito nel pane è stato sostituito dal burro e il biscuit bread è diventato lo shortbread, un frollino fragrante e delizioso, ricco di burro al quale sono legate diverse storie sull’origine del nome.

La ricetta proposta è quella base, potete arricchirla unendo frutta, frutta secca o cioccolato all’impasto per avere delle varianti ancora più sfiziose.

scottish shortbread gourmama presentazione_1

Ingredienti: per circa 30 biscotti

  • 225 gr di farina bianca 00
  • 110 gr di zucchero semolato finissimo
  • 100 gr di amido di mais
  • 225 gr di burro
  • 1 pizzico di sale

Come preparare gli Scottish shortbread:

  • In una grande ciotola mescolare il burro, il sale e lo zucchero fino a ottenere un composto soffice e chiaro;
  • In altra ciotola, setacciare insieme farina e amido di mais, quindi unirli al composto di burro e zucchero;
  • Mescolare velocemente tutti gli ingredienti senza fare riscaldare l’impasto, quindi trasferirlo su un piano di lavoro leggermente infarinato e lavorarlo pochi secondi, giusto il tempo per formare un panetto liscio;
  • si possono ora seguire due metodi differenti:
  1. Stendere l’impasto fra due fogli di carta forno in modo che abbia lo spessore di 1 centimetro; con i rebbi della forchetta forare delicatamente tutta la superficie, tagliare i biscotti nella forma desiderata, posizionarli in una teglia imburrata e cuocere in forno per circa 25 minuti a 160°; cospargere di zucchero finissimo e fare riposare su una gratella
  2. Imburrare una teglia (circa 35 x 25 cm), stendere in modo uniforme l’impasto in modo che abbia lo spessore di 1 centimetro; con i rebbi della forchetta forare delicatamente tutta la superficie e cuocere in forno già caldo per 45 minuti a 160°; togliere la teglia dal forno, con un coltello tagliare i biscotti nella classica forma rettangolare e lasciare raffreddare completamente gli shortbread prima di rimuoverli
  • Conservare gli shortbread in una scatola ermetica.
scottish shortbread gourmama_1

Ti è piaciuta questa ricetta?

Visita la mia pagina Facebook e seguimi, sarai aggiornato su tutte le novità pubblicate

Print Friendly, PDF & Email
Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.