CACIO E PEPE

Considerata universalmente uno dei simboli della cucina romana, la cacio e pepe ha storia antica e nasce come piatto povero. Richiede solo tre ingredienti e per questo potrebbe sembrare facilissimo prepararla; in realtà per farla a regola d’arte, con quella deliziosa cremina che la caratterizza, è necessario seguire alcune regole.

Vi dicevo che la cacio e pepe è un piatto povero, una preparazione nata probabilmente per caso con i pochi ingredienti che i pastori si mettevano nella bisaccia durante la transumanza, quando cioè le greggi venivano portate a svernare nella campagna romana (Agro romano). Alimenti che dovevano essere calorici e conservabili a lungo; e così insieme pomodori secchi e guanciale, trovavano posto anche pepe in grani (recettore del calore e pertanto perfetto per combattere il freddo), pecorino stagionato e pasta, quella fatta a mano con farina acqua e sale.

Negli anni questa tradizione si è spinta fino ai monti umbri e abruzzesi oltre a tutto il territorio laziale e con il tempo la cacio e pepe è diventata un tipico piatto romano servito in tutte le osterie della città e non solo.

cacio e pepe gourmama preparazione_1

Ingredienti: per 4 persone

  • 320 g di spaghetti
  • acqua di cottura della pasta q.b.
  • 150 g di pecorino romano (cacio) grattugiato
  • pepe nero appena macinato q.b.
  • sale grosso q.b
cacio e pepe gourmama ingredienti

Come preparare la cacio e pepe:

  1. Mettere sul fuoco una pentola capiente con abbondante acqua e portarla a bollore; salare moderatamente
  2. Grattugiare il pecorino romano
  3. Quando l’acqua bolle, buttare la pasta
  4. Macinare il pepe nero in una padella e unire un mescolino di acqua di cottura della pasta; accendere il fuoco e mescolare accuratamente per amalgamare
  5. Scolare la pasta al dente tenendo da parte l’acqua di cottura della pasta
  6. Versare la pasta in padella, unire un altro mescolino d’acqua e far saltare il tutto
  7. Spegnere il fuoco, aggiungere il pecorino romano e saltare la pasta per creare la cremina; se la crema si addensa troppo, unire altra acqua di cottura facendo attenzione a non renderla troppo liquida
  8. Nel caso la crema fosse troppo liquida, unire altro cacio 
  9. Servire la cacio e pepe con un’altra macinata di pepe.
cacio e pepe gourmama preparazione dettaglio

Ti è piaciuta questa ricetta?

Visita la mia pagina Facebook e seguimi, sarai aggiornato su tutte le novità pubblicate

Print Friendly, PDF & Email
Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.