RISOTTO AI FIORI DI ZUCCHINE

Da piccola trascorrevo l’estate con i nonni sulle colline dell’Appennino tosco-emiliano, in mezzo al verde e alla natura.

La nonna aveva un orto dietro casa e quando decideva di fare il minestrone, che allora non mi piaceva affatto, mi chiedeva di andare a raccogliere le verdure nell’orto, pratica che invece mi piaceva tantissimo.
E naturalmente c’erano anche le zucchine, con i suoi fiori così freschi e delicati che la nonna faceva fritti.

Oggi ho pensato di utilizzarli per il risotto ai fiori di zucchine, reso deciso nel sapore grazie all’aggiunta del caciocavallo affumicato. Purtroppo i fiori di zucchine che ho utilizzato non arrivano dal mio orto ma dal mercato vicino a casa: l’orto rimane comunque un sogno nel cassetto…

risotto ai fiori di zucchine impiattamento

Ingredienti: per 4 persone

° 320 gr di riso Carnaroli risotto ai fiori di zucchine ingredienti
° 400 gr di zucchine con i suoi fiori (circa 18/20)
° 120 gr di caciocavallo affumicato
° 40 gr di pecorino romano grattugiato
° 1 scalogno
° 1,5 lt circa di brodo di verdure (preparato con 2 cipolle, 2 carote, 2 coste di sedano, 2 zucchine e 2 lt di acqua) – in alternativa utilizzare due dadi per brodo vegetale
° 1,5 dl di vino bianco secco
° 1 rametto di santoreggia fresca
° 30 gr di burro
° sale, pepe q.b.

Come fare il risotto ai fiori di zucchine:

Preparare il brodo di verdure: mondare e lavare le verdure, metterle in una pentola tagliate a pezzi con l’acqua fredda, portare ad ebollizione e cuocere per 40 minuti circa, schiumando se necessario. In alternativa, preparare il brodo con i dadi.

Staccare i fiori dalle zucchine e pulirli delicatamente con della carta da cucina inumidita. Tagliare la parte finale dei fiori, estrarre il pistilli, dividerli i fiori a metà e adagiarli su un canovaccio pulito.
Lavare e mondare le zucchine, asciugarle e tagliarle a fettine sottili. Tenere da parte.

Fare un soffritto con lo scalogno sminuzzato e 30 gr di burro, fare imbiondire senza che prenda colore e unire il riso; tostarlo bene, sfumare con il vino bianco e lasciare evaporare l’alcool.

Unire le zucchine, mescolare bene, coprire con il brodo caldo filtrato e portare a cottura, aggiungendo brodo a mano a mano che viene assorbito. Regolare di sale e di pepe: attenzione a non esagerare con il sale soprattutto se il brodo è stato fatto con il dado, tenendo anche conto che il formaggio renderà il riso ai fiori di zucchine più saporito.

Togliere la crosta al caciocavallo e tagliarlo a cubetti.
Passare della carta da cucina inumidita sulla santoreggia, staccare le foglioline e sminuzzarle grossolanamente.

Quando il riso è quasi giunto a cottura, unire i fiori di zucchine e i tocchetti di caciocavallo affumicato, amalgamare con delicatezza e unire il pecorino grattugiato.

Servire il risotto ai fiori di zucchine cospargendo ogni porzione con le foglioline di santoreggia.

risotto ai fiori di zucchine gourmama  dettaglio

Print Friendly, PDF & Email
Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *