RAVIOLI DI RICOTTA, CREMA DI CANNELLINI, BACON CROCCANTE E TARTUFO NERO

Ed ecco la seconda ricetta proposta durante lo show cooking di oggi alla Scuola de La Cucina Italiana, un’idea interessante anche per le prossime feste natalizie che, grazie al tartufo, alla delicatezza degli ingredienti e all’impiattamento raffinato, vi farà fare una bellissima figura.

RAVIOLI DI RICOTTA CREMA DI CANNELLINI BACON CROCCANTE E TARTUFO NERO 1

Ingredienti:

per la pasta all’uovo:
300 gr di farina
3 uova intere

per il ripieno:
250 gr di ricotta vaccina
20 gr di parmigiano reggiano
sale e pepe q.b.

per accompagnare:
300 gr di cannellini
0,80 dl di olio extra vergine d’oliva
brodo vegetale q.b.
sale, pepe q.b.

4 fette di bacon
20 gr di tartufo nero
finocchietto fresco q.b.

Preparazione:

Mettere a mollo i cannellini per una notte.

Preparare la pasta all’uovo disponendo la farina a fontana sulla spianatoia e incorporando le uova. Impastare bene e fare riposare un’ora in frigorifero.

Per la crema di cannellini, fare cuocere i cannellini, quindi frullarli con l’olio aggiungendo il brodo vegetale fino ad ottenere un composto liscio e cremoso. Salare, pepare e tenere in caldo.

Per la farcia, mettere la ricotta in una ciotola, salare e pepare, aggiungere il parmigiano ed amalgamare bene il tutto.

Mettere le fette di bacon in forno a 180° tra due strati di carta forno tenute ferme da un peso per ottenere delle fette di bacon croccanti e piatte.

Stendere la pasta all’uovo che deve risultare molto sottile, posizionare la farcia, coprire con altra pasta all’uovo e ricavare i ravioli nella forma desiderata. Chiudere bene i bordi per evitare che in cottura il ripieno fuoriesca, se necessario bagnare un pochino i bordi con pochissima acqua per far aderire bene i due strati di sfoglia.
Affettare il tartufo.
Cuocere i ravioli in acqua bollente salata.

Distribuire in 4 piatti fondi caldi la crema di cannellini, adagiare i ravioli, cospargere i ravioli di bacon tagliato a piccoli pezzettini e di tartufo. Terminare con il finocchietto e servire.

Print Friendly
Follow:

2 Comments

  1. 24 febbraio 2017 / 23:59

    Way cool! Some extremely valid points! I appreciate you
    writing this post plus the rest of the site is also
    very good.

    • 28 febbraio 2017 / 7:00

      Thank you so much. Hope you’ll appreciate next posts 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *