PASTA PER CRÊPES

Le crêpes sono una tipica preparazione della cucina francese di antica origine, il cui nome deriva dalla parola latina crispus cioè arricciato .
La leggenda narra che Papa Gelasio, nel tardo 400, diede l’ordine ai cuochi della sua cucina, di preparare qualcosa da mangiare per sfamare i pellegrini francesi arrivati a Roma per la Festa della Candelora, la festa della purificazione della Vergine, che il Papa sembra volesse instaurare in sostituzione della festa romana dei Lupercali all’epoca ancora in vigore.
Il cibo avrebbe dovuto essere sano e nutriente per rinvigorire i pellegrini giunti stremati a destinazione. Fu così che i cuochi recuperarono tutta la farina e le uova che furono in grado di trovare e diedero vita a queste crespelle che diventarono negli anni uno dei piatti più rappresentativi della cucina francese e famose in tutto il mondo.
Molto versatili, le crêpes possono essere farcite in tanti modi diversi sia nella versione dolce che in quella salata.

crepes 6 gourmama

Ingredienti per crêpes salate: per circa 15 crêpes da 20-21 cm di diametro

250 gr di farina 00 crepes 1
1/2 lt di latte freddo
4 uova
1 pizzico abbondante di sale
1 macinata di pepe
50 gr di burro

Ingredienti per crêpes dolci: per circa 15 crêpes da 20-21 cm di diametro

250 gr di farina 00
1/2 lt di latte freddo
4 uova
1 pizzico di sale
8 gr di zucchero vanigliato
50 gr di burro
1 cucchiaio di rum

Preparazione:

In una ciotola capiente setacciare la farina, aggiungere il crepes 2 sale, il pepe per le crêpes salate, lo zucchero per quelle dolci, le uova leggermente sbattute.
Iniziare ad amalgamare gli ingredienti con una frusta aggiungendo il latte freddo poco per volta.
Quando l’impasto è liscio, omogeneo e senza grumi aggiungere il burro fuso a temperatura ambiente mescolando bene.

Fare riposare l’impasto almeno un’ora in frigorifero. crepes 4
Trascorso il tempo di riposo, fare scaldare una crêpiére o una padella antiaderente leggermente unta, versare un mestolino di pastella stendendola bene ruotando il polso velocemente per distribuirla in modo uniforme.
Quando la parte cotta si stacca facilmente dal fondo, girare la crêpe con l’aiuto di una spatolina per cuocere anche l’altra parte.

Non ungere ulteriormente la padella fra la cottura di una crêpe e crepes 5 l’altra, il burro fuso contenuto nella pastella non richiede ulteriore aggiunta di grasso.
Le crêpes vanno servite ben calde, spesso piegate in quattro, e condite in base alla variante scelta.
In alternativa, una volta cotte, si possono disporre sovrapposte e impilate separate da un foglio di carta da cucina e congelate.

Print Friendly
Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *