PASSATELLI IN BRODO DI GALLINA

La mia famiglia ha origine varie, una parte di essa viene dalla mia amata Emilia, in particolare l’Appennino tosco-emiliano, che ha dato i natali alla mia nonna materna e mi ha accolto meravigliosamente nelle lunghe estati della mia infanzia.
Il piatto di oggi è tipico di quella terra, la ricetta è di un’amica di famiglia, grande cuoca e per anni proprietaria di un ristorante; mi ha suggerito, contrariamente a quanto scritto abitualmente, di non usare la stessa quantità di pane grattugiato e parmigiano, bensì di utilizzare una maggiore quantità di quest’ultimo ingrediente rispetto al primo. A me il risultato piace e a voi?

PASSATELLI

Ingredienti: (per 4/6 persone)

Per il brodo di gallina:
1 gallina da circa 1 kg
1 pezzo di garretto di vitello (circa 500 gr)
3 lt di acqua
1 cipolla
1 carota
2 coste di sedano
1 mazzetto di gambi di prezzemolo legato
1 piccola patata
sale grosso q.b.

Per i passatelli: PASSATELLI
6 uova
300 gr di parmigiano reggiano
180 gr di pane grattugiato
noce moscata q.b.
sale, pepe q.b.

Preparazione:

Per il brodo di gallina:
Lavare e mondare le verdure.
Risciacquare la carne velocemente.

Mettere la carne in una pentola capiente con 3 lt di acqua fredda appena salata.
Non appena l’acqua inizia a bollire, aggiungere le verdure.

Durante la cottura si formerà una schiuma in superficie che deve essere tolta con la schiumaiola. Il brodo deve cuocere circa un’ora e mezzo. Mentre il brodo cuoce e soprattutto alla fine aggiustare di sale.

Quando pronto, togliere la carne e le verdure, filtrare il brodo con un colino e metterlo da parte.

Se si vuole un brodo completamente sgrassato, farlo in anticipo e conservarlo in frigorifero: al momento di utilizzarlo e prima di riscaldarlo togliere il grasso coagulato in superficie.

Per i passatelli:
Sgusciare le uova in una ciotola, sbatterle con il sale, il pepe e la noce moscata.

Aggiungere un po’ per volta il pane grattugiato e il PASSATELLIparmigiano. Impastare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto sodo che deve riposare in frigorifero per almeno un’ora.

Riscaldare il brodo, portarlo ad ebollizione e ricavare i passatelli usando lo schiacciapatate con il disco dai fori più larghi mettendo poco impasto per volta e tagliandoli della lunghezza preferita.

I passatelli devono cadere direttamente nel brodo (se li PASSATELLIfate per la prima volta, preparateli e gettateli successivamente nel brodo): sono pronti in circa 1 o 2 minuti, in genere quando affiorano in superficie.

Servire subito.

Print Friendly
Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *