LIMONCELLO

Avete mai provato a fare il limoncello?

E’ molto più facile di quello che si possa pensare, ci vuole solo un po’ di pazienza perché la preparazione è semplicissima ma ci sono dei tempi di attesa un po’ lunghi per poterlo gustare.

Il limoncello è il liquore al limone tipico della Costiera Amalfitana, la sua paternità è contesa dai comuni di Amalfi, Sorrento e Capri e sembra che fin dai primi anni del ‘900 le grandi famiglie costiere usassero offrire ai loro ospiti questo particolare e unico liquore.

Si dice anche che il limoncello fosse conosciuto fin dai tempi dell’invasione dei saraceni e utilizzato dai pescatori per combattere il freddo o che sia stato creato dalle monache di un monastero: storie e leggende a parte, il limoncello rimane un liquore dall’inconfondibile aroma, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo il cui marchio è stato registrato per la prima volta nel 1988 da Massimo Canale che ha legato la ricetta della nonna al nome Limoncello.

Di fondamentale importanza per la buona riuscita del limoncello sono i limoni, rigorosamente quelli della Costiera Amalfitana, dalla forma ellittica e dalle dimensioni medio-grandi, con la buccia rugosa, spessa, profumata e ricchissima di olii essenziali.

La raccolta dei limoni viene effettuata rigorosamente a mano e tra febbraio e ottobre, limoni coltivati con il metodo tipico della zona che consiste nell’utilizzare alte impalcature di pali di legno di castagno per proteggere le piante dagli agenti atmosferici.

bicchiere limoncello

Ingredienti:
° 10 limoni di Sorrento o della Costiera Amalfitana non trattati
° 1 lt di alcool a 95°
° 1,4 lt di acqua naturale
° 600 gr di zucchero

limoncello limoni

Come fare il limoncello:

Lavare i limoni sotto l’acqua corrente, spazzolarli delicatamente per togliere ogni residuo dalla buccia e asciugarli con un canovaccio pulito.

Con l’aiuto di un pelapatate, sbucciare il limoni facendo attenzione a non tagliare anche la parte bianca amara.

Porre le scorze di limone in un recipiente di vetro con chiusura ermetica e versare 750 cl di alcool; chiudere il contenitore e lasciare riposare in un luogo fresco e buio per circa 30 giorni.

Trascorso questo primo periodo di riposo, mettere sul fuoco un pentolino con acqua e zucchero, fare scaldare senza fare bollire finché lo zucchero non sarà completamente sciolto, spegnere il fuoco e lasciare raffreddare.

Versare lo sciroppo nel recipiente di vetro contenente bucce e alcool, unire il rimanente alcool (250 cl), mescolare e richiudere.

Lasciare riposare per 40 giorni in un luogo fresco e buio, quindi filtrare il liquore eliminando le bucce ed imbottigliare.
A questo punto il limoncello è pronto! Mettere le bottiglie in freezer e, non appena sarà ben freddo, sarà possibile gustarlo!!

Print Friendly, PDF & Email
Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *